SEDI ENAIP

Sede di Botticino

La segreteria è aperta al pubblico con i seguenti orari: da lunedì a giovedì dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 17.30; il venerdì dalle 8.30 alle 12.30


Enaip Lombardia dà vita alla Scuola di Botticino nel 1974 con la collaborazione dell'Istituto Centrale del Restauro di Roma e della Regione Lombardia, per realizzare corsi e attività volti alla formazione qualificata di esperti nell'ambito della conservazione e del restauro.

www.enaipbeniculturali.it

RICONOSCIMENTI
1980
riconosciuta come Scuola Regionale per la valorizzazione dei beni culturali
2006/09
inserita tra i Centri di rilevanza regionale
2009/12
iscritta all’Albo degli operatori del programma Lombardia Eccellente
2013
accreditata da MIUR e MIBAC per la formazione del Restauratore di beni culturali

La sede di Botticino è inoltre accreditata dalla Regione Lombardia sia per i Servizi di Istruzione e Formazione professionale (Sezione A), sia per i Servizi al Lavoro.

La Scuola realizza corsi di formazione superiore e di aggiornamento per restauratori, tecnici e operatori per i beni artistici e culturali, insieme a progetti ed interventi di conservazione, restauro e valorizzazione del patrimonio culturale diffuso, sotto il controllo delle Soprintendenze competenti.

Il catalogo dei prodotti/servizi prevede un’articolazione che comprende differenti livelli di offerta formativa: cuore delle attività sono i corsi di restauro:
- i corsi quinquennali per RESTAURATORE DI BENI CULTURALI a ciclo unico abilitante alla professione, che rilascia un titolo equiparato alla laurea magistrale (classe LMR/02);
- i corsi triennali post-diploma per TECNICO DEL RESTAURO di beni culturali.

Entrambi i corsi, articolati nei diversi indirizzi materici, sviluppano competenze tecniche e tecnologiche adeguate alla collocazione nel mercato del lavoro dei beni culturali e rilascianotitoli riconosciuti a livello nazionale.

La Scuola programma anche dei corsi di specializzazione annuali post diploma e post laurea, nonché moduli di aggiornamento/sviluppo professionale degli occupati (restauratori e operatori dei beni e dei servizi culturali) su competenze di natura tecnico-scientifica, nelle diverse aree quali conservazione, diagnostica, restauro, manutenzione e prevenzione, valorizzazione dei beni culturali.